Capperi

Cappero

Il Cappero è probabilmente originario dell’Asia orientale, (Capparis spinosa) si è naturalizzato ovunque lungo le coste del Mediterraneo, soprattutto nei posti più caldi e assolati.

Cresce di preferenza sulle scogliere, nelle fessure dei vecchi muri, nelle fenditure delle rocce o su terreni molto asciutti e permeabili meglio ancora se calcarei.

I capperi usati in cucina sono i boccioli fiorali raccolti d’estate, quando sono grossi come un pisello ma ancora chiusi.

Anche i piccoli frutti di forma oblunga, come i boccioli possono essere preparati in salamoia. Così preparati prendono un sapore piccante, aromatico e molto gradevole.

Benefici per la salute

Le bacche di cappero sono una fonte di antiossidanti con una varietà di benefici per la salute. Appartengono a un genere della famiglia delle Rutaceae e non sono imparentati con i capperi.

I capperi sono un tipo di gemma vegetale in salamoia, solitamente dall’arbusto Capparis spinosa. Il decapaggio è un metodo di conservazione che uccide o disabilita la maggior parte dei batteri e altri agenti patogeni negli alimenti.

E’una pianta che si riproduce per seme: in seguito alla fioritura si forma un piccolo frutto che contiene il seme.

I capperi sono usati come spezia e come ingrediente in molti piatti, comprese insalate e salse. Possono essere conservati sotto sale o aceto, ma i capperi sott’aceto sono più popolari e più facili da trovare.

La parola “cappero” deriva dal latino cappa (che significa “cappuccio”), che deriva dal greco kapros (“una capra selvatica”), molto probabilmente perché assomiglia alla testa di un animale con le orecchie dritte.

Origini

E’ un ortaggio dalle foglie verdi e dal sapore pungente.

È coltivato da tempo immemorabile e l’origine sembra essere tra il Nord Africa e il Medio Oriente.

I riferimenti si trovano nell’Odissea di Omero, nelle Georgiche di Virgilio e nella Storia naturale di Plinio.

I capperi sono i boccioli di fiori non aperti di una varietà di arbusti mediterranei più strettamente legati al prezzemolo. Il sapore è più pronunciato quando sono sott’aceto o in salamoia.

Al giorno d’oggi, i sono più comunemente usati come condimento per molti piatti in tutto il mondo, dalla pizza al pangrattato.

Una cosa grandiosa dei capperi è che sono uno dei pochi prodotti che sono sia salati che dolci. Questo rende i capperi perfetti per insalate, pasta e salse.

Leggi tutte le ricette con i capperi.

Articolo precedenteCannella
Articolo successivoOrecchiette con i Broccoli

RICETTE CORRELATE

SUGGERITE PER TE