Canditi

Canditi

I canditi, chiamatati genericamente frutta cabndita, è il risultato del processo di canditura della frutta fresca fatta a pezzi e poi immersa nello sciroppo di zucchero.

E’ frutta lentamente impregnata con lo zucchero fino ad una concentrazione tale da impedire qualsiasi alterazione di origine microbiologica.

Di solito si utilizzano gli agrumi, e altri frutti con alto tasso di acidità.
Anche alcuni tipi di verdura si prestano bene ad essere canditi come i pomodori, le cipolle, i finocchi, il sedano, le carote o la zucca che, una volta canditi, assumeranno un sapore agrodolce.

I canditi vengono usati per fare dolci, come decorazione o direttamente nell’impasto.

Se conservata nel modo giusto, in un luogo buio, fresco e asciutto, la frutta candita si mantiene per alcuni mesi.

La Candidatura

La canditura, detta in inglese confit, è un antico metodo di conservazione del cibo risalente all’epoca della Mesopotamia. Gli arabi sono stati i primi ad utilizzare questo procedimento artigianale per conservare le arance e i petali di rosa, due ingredienti principali tipici della cucina araba.

Anche gli antichi Romani usavano questo metodo immergendo verdura, frutta o pesce nel miele. E’ molto più probabile, quindi, che il moderno termine “candito” derivi dal latino “conficere” = fare, preparare.

La frutta candita è un dolce che può essere preparato utilizzando qualsiasi frutta ad alto contenuto di zuccheri.

Ci sono molti tipi di ricette di frutta candita che puoi provare.
La più popolare è la tradizionale miscela di zucchero e acqua bollita, ma ci sono altre varianti come la bollitura con miele o sciroppo d’acero.

Essa è un dolce che può essere utilizzato come guarnizione di diversi piatti e dessert. Il processo prevede la cottura della frutta nello sciroppo di zucchero, che la rende gommosa e morbida. Di solito è fatto da agrumi come arance o limoni.

-Il processo per fare la frutta prevede la cottura della frutta nello sciroppo di zucchero, che la rende gommosa e morbida.

-La frutta candita può essere ottenuta da qualsiasi tipo di agrume come l’arancia o il limone.

-L’uso più comune della frutta candita è come guarnizione di piatti o dessert come budini o tiramisù.

Articolo precedenteCaffè
Articolo successivoCannella

RICETTE CORRELATE

SUGGERITE PER TE