Aceto

Ci sono molte ricette che richiedono l’aceto come ingrediente. Dai condimenti per insalata alle marinate, questo liquido acido può aggiungere molto sapore a un piatto. Esso è anche un ottimo modo per aggiungere un po’ di nutrimento extra al tuo pasto. Alcune ricette che lo utilizzano come ingrediente.

Usi e origini

Questo ingrediente è stato usato nel corso della storia per una moltitudine di scopi. Può essere usato come detergente, deodorante, conservante e condimento. In effetti, sono pochi gli alimenti che non possono essere migliorati con l’aggiunta di aceto. Questo prodotto versatile ha molte applicazioni in cucina e può essere utilizzato per preparare sia piatti salati che dolci.

Condimenti, marinate e salse possono aggiungere sapore e umidità al cibo. Possono anche fornire un modo per aggiungere vitamine e minerali extra alla tua dieta. E’ un ingrediente comune in queste ricette. Ha un sapore aspro che può aggiungere profondità a un piatto. Ce ne sono molti tipi disponibili, quindi puoi trovarne uno adatto ai tuoi gusti.

Produzione dell’Aceto

E’ il prodotto derivante dalla ossidazione dei liquidi moderatamente alcolici quindi con contenuto di alcol inferiore a 11°. Esso si forma per l’attività ossidativi dei fermenti (vedi “alterazione dei vini”) sull’alcol etilico con produzione di acido; l’ossigeno utilizzato per la bioossidazione è quello dell’aria.

Materia prima per la produzione, oltre i vini di basso grado alcolico, sono i vini debolmente malati, i sidri, le birre e altri liquidi alcolici, ma il migliore aceto si ottiene dal vino e contiene il 9% di acido acetico, 1% di alcol etilico e il 2% di residuo secco (dopo evaporazione a 105°C).
In Italia è vietata la produzione di aceto derivante dalla diluizione di acido acetico. Il nome di aceto è riservato al prodotto ottenuto dalla ossidazione acetica dei vini e deve presentare un’acidità totale, espressa in acido, non inferiore a 6g/100ml di liquido e un contenuto di alcol non superiore a 1,5% in volume.

Può essere infestato dalla cosiddetta “anguillula dell’aceto”, un piccolo Nematode, lungo 1-2 mm, che si sviluppa nel liquido. Esso non è dannoso all’organismo ma se è presente non è ammesso in commercio.

Leggi tutte le ricette con l’aceto.

Articolo precedente
Articolo successivo

RICETTE CORRELATE

SUGGERITE PER TE