Olio di Semi

L’olio di semi è un grasso fluido ricavato da semi oleosi di varie specie. Tra questi troviamo quelli di mais, girasole, olza, soia, noci, nocciole, arachidi.

Sono disponibili oli di semi diversi, a seconda delle loro caratteristiche nutrizionali, viscosità, colore e utilizzi.

Inoltre si differenziano a seconda se sono ricavati da una sola specie vegetale o da più specie, gli oli di semi sono detti monoseme o di vari semi.

Oli Monoseme

Si ottengono dalla lavorazione di una sola specie vegetale, che viene indicata nell’etichetta.

A base di semi Arachidi: è limpido, di colore giallo, e ha un sapore ed un odore delicati. E’ tra quellk a minor contenuto di acidi grassi polisaturi, pertanto il più adatto alla cottura.

A base di semi Mais: si estrae dal germe del seme di mais, è color giallo dorato e limpido, con sapore e odore più decisi rispetto a quello di arachidi.

Quest’ultimo ha un elevato conenuto di acidi grassi polinsaturi, non è quindi adatto alla cottura e si deteriora molto facilmente.

Olio di semi di Girasole: ha un sapore forte e il suo colore è giallo intenso. E’ costituito per il 50% da acidi grassi polinsaturi, quindi non si presta per la cottura.

Come quello di mais, anche questo viene usato per la produzione di margarine.

Olio di semi di soia: è quello più usato nel mondo. Il suo colore è giallo chiaro ha un saoore delicato. Si presta bene come condimento a crudo per varie pietanze.

Olio di Palma: Ottenuto dalla spremitura della polpa dei frutti della palma, è di colore rossastro, dall’odore marcato. E’ ricco di acidi grassi saturi.

A base di Semi di Sesamo: ha il sapore di nocciola, è ricco di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi ed è molto diffuso nella cucina orientale.

Olio di semi vari: Questa dizione deve essere riportata nell’etichetta. Sono una miscela di oli.

Leggi tutte le ricette con olio di semi.

Articolo precedenteAceto
Articolo successivoAglio

RICETTE CORRELATE

SUGGERITE PER TE