Cacao

Origini

I Conquistadores spagnoli nel XVI secolo, conobbero e apprezzarono il cacao che i messicani conoscevano già da tempo immemorabile e coltivavano con estrema cura.

Questi ultimi ne utilizzavano sapientemente i frutti e i semi per preparare una bevanda chiamata “Tchocolati”, progenitrice della nostra cioccolata.

Gli Aztechi preparavano, infatti, due diversi tipi di bevanda: una con i semi torrefatti, l’altra dal sapore acidulo, con la polpa fresca dei frutti.

Entrambe però avevano un gusto molto piccante, perché anziché essere dolcificate erano aromatizzate con sale pepe, pimento, vaniglia e altre spezie.

Per molti anni gli spagnoli mantennero gelosamente il monopolio del prezioso cacao e della sua lavorazione.

Lo esportavano infatti in Europa già trasformato in un denso impasto, lavorato con succo di mais e aromatizzato con vaniglia, cannella e fiori d’arancio.

Ma poiché la pasta di cacao aveva una durata limitata, gli spagnoli si videro costretti a mandare in Europa i semi di cacao, rivelandone il sistema di lavorazione.

Così molti altri paesi europei cominciarono ad importare i semi e fabbricare direttamente la cioccolata che era allora bevanda molto diversa da quella attuale.

La pianta del cacao appartiene alla specie Theobroma cacao, il nome deriva dalle parole greche Zeos e Broma che si traducono in alimento degli Dei.

Zone di produzione

Le zone di produzione del cacao (centro e sud America e Africa occidentale) sono zone a clima equatoriale.

Questo perché la pianta richiede calore, ombra ed umidità, per questo motivo le piantagioni sono intercalate con piante a rapida crescita quale i banani perché la pianta di cacao possa fruire di zone d’ombra.

La pianta è un albero di circa 6-7 m con larghe foglie e fiori di colore rosso, in cui si potano i rami per una più facile raccolta ma anche perché i frutti sono così più ricchi.

Il cacao è una sostanza che può essere lavorata per produrre burro di cacao, cacao in polvere o cioccolato.

Le fave di cacao sono l’ingrediente principale nella produzione del cioccolato.

Sono i semi dell’albero del cacao Il processo di produzione del cioccolato è cambiato molto negli ultimi anni.

Originariamente le aziende del cioccolato facevano fare tutto alle persone, dalla guida dei camion alla produzione del cioccolato stesso.
Ma ora, un numero crescente di processi di produzione viene affidato a robot e veicoli a guida autonoma.

Curiosità

Il cacao è un alimento naturale ed è spesso usato come ingrediente in cucina.

Esso si usava come ingrediente aromatizzante e colorante fin dal XVI secolo.

È si usato come trattamento per molti disturbi come mal di testa, mal di denti e tosse.

Il cacao ha molti vantaggi come:

  • aiuta il tuo cuore abbassando i livelli di colesterolo
  • ti aiuta a perdere peso facendoti sentire sazio per periodi di tempo più lunghi
  • può proteggere dal diabete di tipo 2
  • può proteggere dal cancro

Ricette

Consigliate

Articolo precedenteAvena
Articolo successivoCanditi