pandoro facile
Stampa ricetta
5 da 1 voto

Pandoro

l pandoro, un classico dolce natalizio che non può mancare sulle tavole durante le feste natalizie.
Il pandoro è un tipico dolce veronese che viene consumato soprattutto durante le festività natalizie. Deriva dal nome in lingua veneta “pan de oro” e veniva servito sulle tavole dei ricchi veneziani.
Le origini della ricetta sono da ricercare ai tempi dell'antica Roma, e se ne fa menzione in uno scritto minore che risale al primo secolo d.C., ai tempi di Plinio il Vecchio, che cita un cuoco di nome Vergilius Stephanus Senex che preparò un "panis" con, farina, burro e Olio.
Oggi conosciuto e amato da tutti, ormai considerato un dolce nazionale.
Si può trovare facilmente in tutti i supermercati, pasticcerie e bar.
Ma personalmente non amo molto quel gusto di “conservanti” che contraddistingue i pandoro commerciali. Ecco perché ho voluto provare a farlo in casa.
Oggi voglio condividere con voi questa ricetta. Devo dire che non è molto facile, ma con un po' di impegno si può fare.
Provatela, il risultato sarà strepitoso!
A parte la grande soddisfazione nel vedere il bel pandoro fatto da voi, avrete poco tempo per ammirarlo in quanto finirà in un batter d'occhio 😃.
Ho usato uno stampo da 1 kg. Potete scegliere di usare uno stampo di carta usa e getta, o uno stampo classico di acciaio.
Dai provate. Fatemi sapere come è andata!
Preparazione35 min
Cottura45 min
Lievitazione7 h
Tempo totale8 h 20 min
Portata: Dolci
Cucina: Italiana
Porzioni: 6 persone
Chef: Rubina

Ingredienti

Per stampo da 1 Kg

    Biga

    • 70 g farina manitoba
    • 100 ml latte tiepido
    • 4 g lievito di birra secco
    • 3 cucchiaini zucchero

    Primo Impasto

    • 200 g farina
    • 200 g farina manitoba
    • 2 uova intere
    • 3 tuorli
    • 50 ml acqua
    • 150 g burro
    • 140 g zucchero
    • 7 g sale
    • 1 fialetta aroma arancia
    • 1 fialetta aroma limone
    • 2 bustine vanillina
    • biga

    Istruzioni

    • Per preparare un ottimo pandoro, fate come segue.
      Per prima cosa dovete preparare la biga, detta anche lievitino. E' questa che darà il via alla lunga lievitazione del vostro pandoro.
      Per preparare il lievitino, dovete mettere in una ciotolina il lievito, lo zucchero e il latte tiepido e mescolare.
      Ora piano piano potete aggiungere la farina e continuare a mescolare.
      Risulterà un composto piuttosto umido.
      Non appena diventerà un composto omogeneo. copritelo con carta pellicola senza lasciare buchi, e lasciatelo lievitare fino al raddoppio del suo volume.
      Ci vorrà circa un'oretta. Se volete accelerare un pò i tempi, vi consiglio di metterlo dentro il forno spento.
    • Quando la vostra biga avrà lievitato, potete mettervi all'opera per l'impasto vero e proprio.
      Nel recipiente della planetaria mettete le farine e le uova. Azionate la planetaria con il gancio per circa 10 minuti.
      Quando gli ingredienti cominceranno ad assemblarsi, potete aggiungere l'acqua. Mescolate ancora un pò.
      Quando vedrete che l'impasto prende forma, aggiungete gli aromi e la vanillina. Dopo qualche minuto anche la biga e il sale.
      Continuate ad impastare a velocità sostenuta finché l'impasto sarà incordato.
      Lo vedrete staccarsi dalle pareti del contenitore e formare pian piano una "palla".
      Non demordete, se vi sembra troppo liquido, si rapprenderà.
    • Una volta che l'impasto sarà incordato, sempre con la planetaria in azione, a velocità media, aggiungete lo zucchero un pò alla volta.
      Aspettate che venga incorporato totalmente dall'impasto.
      A questo punto, senza spegnere la planetaria aggiungete il burro un pezzetto alla volta.
      Questa operazione richiederà un pò di tempo perché dovrete aspettare che l'impasto assorba un pezzetto di burro, prima di aggiungerne un altro.
    • Quando l'impasto sarà bello elastico, travasatelo su si di un piano pulito e unto con abbondante burro. Vi consiglio di cospargere anche le vostre mani con il burro.
      In questo modo l'impasto no si attaccherà ne al piano da lavoro ne alle vostre mani.
    • A questo punto lavorate delicatamente l'impasto con la punta delle dita e pirlatelo, con i classici movimenti circolari.
      Imburrate un recipiente capiente e metteteci dentro l'impasto. Copritelo senza lasciare spazi per l'aria.
      Lasciatelo lievitare fino al raddoppio del suo volume. Io l'ho lasciato lievitare tutta la notte. Considerate almeno 6 ore.
    • A lievitazione ultimata, rovesciate l'impasto su un piano di lavoro, piegatelo su se stesso due o tre volte, senza lavorarlo troppo.
      Imburrate per bene lo stampo del pandoro, e metteteci dentro l'impasto.
      Copritelo con la pellicola, e fatelo lievitare fino a che raggiunga il bordo dello stampo.
    • Ora preriscaldate il forno 160 gradi, funzione statico. Mettete il pandoro dentro nel piano più basso e fate cuocere per circa 45 minuti.
      Quando sarà dorato, il vostro pandoro sarà pronto.
      Fate attenzione a non cuocerlo ad una temperatura troppo alta perché rischiate di farlo bruciare in superficie e non cuocerlo all'interno.
      Buon Appetito!

    Nutrition

    Calorie: 617kcal | Carbohydrates: 83g | Proteine: 13g | Fat: 26g | Grassi saturi: 15g | Colesterolo: 208mg | Sodio: 762mg | Potassio: 196mg | Fiber: 3g | Zucchero: 25g | Vitamina A: 861IU | Calcio: 602mg | Ferro: 27mg